Weekend alternativo in camper: Emilia, terra di sapori e motori [recensione]

L’Emilia Romagna, nota come la terra dei sapori e motori, può essere una meta ideale per un weekend alternativo. Sono tante le attività che gli amanti dei motori, in erba o navigati, possono praticare e vedere in questa regione senza perdersi i piaceri della tavola.

Abbiamo accolto l’invito dei nostri amici di Caravan Camper Service, concessionaria CI su Modena, per una visita alla città con tappa al Museo di Enzo Ferrari (con previa prenotazione si può provare  il Driving-simulation F1), tour alla stabilimento della Maserati e alla collezione privata di auto e moto d’epoca Panini.  Dopo un’intensa giornata in giro per la città ci siamo fatti consigliare dai nostri amici di Caravan Camper Service “il luogo giusto” dove acquistare i prodotti tipici della zona.

Abbiamo fatto incetta di tante prelibatezze da portare a casa e da cucinare sul posto: i sapori dell’aceto balsamico di Modena, il prosciutto di Parma, il parmigiano, una cassa di Lambrusco e chi più ne ha più ne metta. Una volta tornati a bordo del Magis 95 M ci siamo dedicati alla preparazione di una cena per i nostri ospiti speciali di Caravan Camper Service, la scelta è caduta su un giusto mix di piatti caldi e freddi.

Qualunque sia il tuo menu preferito è indispensabile avere a disposizione una cucina funzionale alle tue esigenze che possa contare su: un buon piano di lavoro, tavolo in dinette ampio e trasformabile, ottime soluzioni per lo stivaggio di cibi e bevande, un frigorifero capiente e un piano cottura funzionale.

Contenuto non disponibile
Per vederlo accetta i cookies cliccando su "Accetto" nel banner

Tipologia di cucine: cosa offre il mercato

Sul mercato si trovano essenzialmente due tipi di cucine: lineare e a “L”. Facendo una piccola indagine si nota che sul mercato italiano sembrano andare per la maggiore le cucine a L posizionate centralmente al veicolo lato guidatore e in seconda battuta quelle lineari solitamente vicine alla porta di ingresso. Quale è la tua preferita?

Contenuto non disponibile
Per vederlo accetta i cookies cliccando su "Accetto" nel banner

Vediamo le differenze: forma a L o lineare?

Magis 66XT

La forma a “L” favorisce una maggiore convivialità tra la cucina e la zona living. Una disposizione pensata per valorizzare lo stare insieme in famiglia e con gli ospiti. Per un utilizzo ottimale dello spazio alcune case costruttrici ricorrono a soluzioni progettuali interessanti come: copri lavello che all’occorrenza possono essere utilizzate come piani di appogio o lavoro o addirittura soluzioni che integrano nel piano cucina la pattumiera per il biologico.

 

Magis 95

La cucina lineare  si sviluppa su un’unica parete, solitamente quella vicino alla porta di ingresso, facilitando la comunicazione con l’esterno e favorendo un ricambio d’aria costante quando la porta di ingresso è aperta. Questo tipo di cucina, lunga o corta che sia, è caratterizzata da una maggiore ampiezza e profondità di stivaggio nella parte bassa e solitamente prevede piani di lavoro a scomparsa o alzatine pronte all’uso.

Tra gli aspetti in comune che possono fare la differenza in termini di praticità: presenza e tipologia di cestelli, chiusura accompagnata dei pensili, cappa aspirante o accensione elettrica fornelli.

Quale delle due preferisci, lineare o a L? Rispondi e/o condividi la foto della tua cucina, potrebbe essere la protagonista del prossimo articolo dedicato alle scelte stilistiche su cui si sta indirizzando il camper incluso l’impiego di materiali nuovi più leggere e resistenti.

Aree sosta in Emilia – Romagna

Per la sosta accogliamo i suggerimenti di Caravan Camper Service che ci segnala:

Il Camperista
Scritto da
Il Camperista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *