INVERNO IN CAMPER: IL RISCALDAMENTO DIESEL [PARTE 3]

L’inverno è ufficialmente arrivato e con lui riprendiamo il nostro appuntamento con il sistema di riscaldamento, lo facciamo con quello ad aria canalizzata alimentato a Diesel.

A questo giro abbiamo approfondito l’argomento con i tecnici e progettisti del brand Elnagh, azienda storica del settore situata in Toscana nella Camper Valley, che monta il sistema di riscaldamento Diesel della tedesca Webasto su tutta la gamma Loft (tredici piante tra mansardati, basculanti e motorhome).

Come ci si riscalda in camper con il Diesel?

 Il sistema di riscaldamento Diesel si alimenta con il carburante del veicolo lasciando alle bombole a GPL l’alimentazione del frigorifero, fornelli e dell’acqua.

Il carburante viene aspirato dal serbatoio tramite una pompa a membrana di dosaggio gasolio, a seconda della frequenza della pompa si ha la miscelazione di aria/gasolio quindi per non ricevere brutte sorprese quando siamo in alta quota è bene verificare il corretto funzionamento della pompa prima della partenza e la stessa cosa vale per il silenziatore gas di scarico.

Se vogliamo evitare di rientrare da un’intensa giornata sulla neve e trovare la nostra casa su quattro ruote completamente al “ghiaccio” ricordiamoci di regolare e programmare l’accensione del riscaldamento impostando il termostato di comando, gli ultimi modelli dispongono di una funzione indicatore altezza che permette di regolare la miscelazione aria/gasolio quando siamo oltre i 2000 mt così da evitare blocchi del sistema.
In termini di potenza questa tipologia di riscaldamento è disponibile da 4,0 kw a un massimo di 5,5 kw.

 

Il piacere di scegliere il riscaldamento Diesel

Con il riscaldamento Diesel non impazziremo per la ricerca del punto vendita autorizzato per reperire le bombole a GPL, basterà recarsi al benzinaio più vicino e rifornire il veicolo con carburante anti gelo. Così facendo sarà sufficiente portare solo una bombola gas per alimentazione del frigorifero, fornelli e per il riscaldamento dell’acqua. Seguendo il buon senso e limitando gli sprechi una bombola può essere sufficiente per 10 – 15 giorni se la si utilizza per il frigorifero e limitatamente l’acqua e i fornelli. Ultimo ma non meno importante, sopratutto per chi ha il sonno leggero, la silenziosità del sistema.

Parola ai tecnici Elnagh

Il Camperista_Diesel Ufficio Tecnico (1)

Ci sono delle accortezze da seguire nella progettazione?

Questo sistema è montato esternamente, per la precisione sotto lo chassis, ciò riduce gli ingombri interni a favore dello stivaggio e riduce il livello di rumorosità interna al veicolo quando in funzione.

Scusate la domanda ma se il montaggio è esterno anche le tubazioni lo sono, giusto? Ciò non penalizza la tenuta di calore dell’aria nei vari passaggi?

Questo problema si presenterebbe se non avessimo preso delle misure idonee ma in collaborazione con la casa madre sono stati definiti degli accorgimenti per evitarlo, così facendo la gamma Loft si rivela particolarmente adatta per l’inverno in camper.

Il Camperista_riscaldamento Diesel (30)

Cosa si intende per accorgimenti?

Per esempio le tubazioni nere con interno alluminato che servono per il trasporto dell’aria sono sottoposte ad un trattamento particolare per resistere all’acqua oltre a prevedere una doppia coibentazione di tutte le tubazioni applicando una calza isolante per evitare la dispersione del calore.
Tutto ciò viene coordinato e approvato in sede di progettazione prototipo con la casa madre, che verifica il progetto prima di autorizzare la messa in produzione.

Tutto ciò è sufficiente per l’inverno in camper?

Si, questo sistema è stato pensato e progettato per rendere ottimali le condizioni per l’utilizzo invernale del camper e nei casi in cui si programmi il campeggio presso aree di sosta attrezzate in zone con temperature particolarmente rigide i nostri mezzi prevedono ulteriori accortezze come il pavimento e gradino di ingresso riscaldato, la coibentazione del serbatoio acque grigie e la valvola di scarico con resistenza antigelo.

Oltre alle classiche protezioni (cruscotto e oscurante parabrezza esterno) su tutta la Loft è disponibile su richiesta il parabrezza termico per garantire un maggior: isolamento dal freddo, comfort all’interno dell’abitacolo e una distribuzione omogenea del calore.

Oltre a queste innovazioni tecnologiche cosa ci dite della tecnica costruttiva della cellula, che è in buona parte elemento fondamentale per la tenuta del calore?

Le pareti, tetto e pavimento sono costruite con la nuova tecnologia iTech, che consiste nell’impiego di nuovi materiali e tecnologie di assemblaggio garantendo discreto livello di coibentazione contro gli agenti atmosferici.

In cosa consiste?

Dopo attenti studi e test abbiamo sostituito il legno a favore di nuovi materiali come lo Styrofoam (polistirene estruso) per l’interno, vetroresina come pannelli di contenimento del polistirene e telaio in resina composita.

Per il pavimento adottate protezioni particolari oltre al optional del pavimento riscaldato?

Per il pavimento abbiamo previsto un ulteriore isolamento favorito dalla tipologia di materiale impiegato il PVC, che è anche resistente all’abrasione e antiscivolo.

Un’ultima domanda: quali veicoli della vostra gamma suggerireste per una vacanza in camper in inverno?

Beh! Tra le varie opzioni per l’inverno in camper i basculanti T-Loft 450 o T-Loft 530.
Il primo ideale per la coppia con letto trasversale in coda, dinette trasformabile sotto i 7 mt e bagno compatto mentre il T-Loft 530 con letti gemelli, dinette trasformabile e bagno doccia separato è ideale per chi preferisce viaggiare in solitaria senza rinunciare alla compagnia e portare con se tutto ciò che serve per godersi a pieno gli sport invernali.

Dubbi o domande? Noi dello Staff de Il Camperista siamo felici di rispondere ad ogni perplessità prima di affrontare l’ultima tipologia di riscaldamento conosciuta come Alde. Qualcuno di voi ne ha sentito parlare?

 

Il Camperista
Scritto da
Il Camperista

2 Commenti

  • ho preso di occasione del 2005 ducato vorrei installi webasto x la notte durante i inverno.e solo fatto ora estate ma vorrei indicazione il wabesto piu idoneo il prezzo pronto partire.chiedono s e piucura x l,ingnorenza ma si trova di tutto comprese fragature in piu dove con serieta.grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *