LA MIA PRIMA VOLTA IN CAMPER: IDENTIKIT DEL NOLEGGIATORE [Parte 1]

Camperisti 2.0: le migliori app per chi viaggia in camper

Non so voi ma personalmente iniziamo a risentire il richiamo del bel tempo e non vediamo l’ora di partire. Le soluzioni per una pausa primaverile sono infinite, noi scegliamo il camper 🙂
Per chi desidera provare o ripetere un week end in camper suggeriamo il noleggio.

Il noleggio: un’ottima scelta.

Facile per chi lo ha già provato e una bellissima esperienza per chi è alle prime armi. Ma come ogni prima volta, occorre informarsi bene.

Mille domande affollano la nostra mente: Quanto costa un fine settimana in camper? Quale veicolo scegliere e in base a quali criteri? A chi rivolgersi? Come trovare un buon noleggiatore? Aree di sosta o agri campeggi? Cosa portare e come organizzare l’itinerario?

Ecco allora che inizia la ricerca on line: forum, community, riviste di settore, passa parola finché non incontriamo un buon noleggiatore con cui confrontarci face to face; che sappia consigliarci e darci le risposte necessarie per fare della nostra prima volta in camper un ricordo unico e da ripetere.

Consiglio 1: un buon noleggiatore

Come riconoscere un buon noleggiatore?
Il partner ideale dovrà rispondere a tre concetti chiave: servizio, assistenza, un parco noleggio nuovo e ampio.
Non è facile trovare strutture serie che offrono veicoli nuovi messi in efficienza, puliti e tagliandati con un servizio di assistenza H24. Oltre ad un supporto concreto per la scelta della destinazione e per l’organizzazione del viaggio.

La ricerca del buon noleggiatore ci ha condotto da una delle principali realtà di noleggio in Italia: Meteor Viaggi, con sede a Rimini, a cui abbiamo fatte alcune domande sul mondo del noleggio.

Chi è Meteor Viaggi?

Meteor Viaggi nasce 35 anni fa dietro l’intuizione di Ezio Rabboni, capofamiglia e fondatore dell’azienda, che ha iniziato l’attività quando ancora nessuno parlava di noleggio camper. Non era un settore regolamentato ne era prevista una specifica licenza, l’unico settore di riferimento era quello delle automobili.

Enrico Rabboni, titolare e figlio di Ezio, ci racconta:

Avevo poco più di 5 anni quando con la mia famiglia abbiamo iniziato a viaggiare bordo del nostro camper un Arca Anaconda Mini, che al rientro parcheggiavamo nello spazio esterno alla ferramenta di mio padre; tra clienti e passanti non c’era chi non chiedesse se il camper fosse in vendita o a noleggio; dopo ripetuti episodi agli inizi degli anni’80 è nata l’idea di cambiare vita e fare di una passione un lavoro.
Così è nata  Meteor Viaggi, l’azienda di famiglia.
Un’attività che svolgiamo con entusiasmo, che ci consente di mettere al servizio della clientela la nostra esperienza e la nostra passione per far vivere una piacevole esperienza di noleggio.

Tra una chiacchiera e l’altra Enrico ci introduce a tanti dettagli e ci spiegano cosa è il noleggio oggi in Italia con alcune curiosità legate al territorio riminese:

La nostra clientela è prevalentemente italiana, ma non solo, Rimini è molto frequentata da turisti di ogni provenienza. Infatti un buon 20% della nostra clientela proviene dall’estero, a cui offriamo un servizio di transfert gratuito da e per l’aeroporto. Una volta raggiunta la concessionaria il personale addetto spiega molto dettagliatamente tutto ciò che c’è da sapere sul veicolo scelto.
Noleggiare nel paese che si vuol visitare è una buona idea che consente di risparmiare giorni di viaggio, godersi maggiormente la destinazione scelta e scoprire luoghi meno battuti dove la tradizione italiana ancora vive.

L’Emilia Romagna è territorio dello sport e dai numerosi circuiti automobilistici come Misano o Maranello ci giungono richieste di noleggio per meccanici e piloti, che usano i camper come base di appoggio durante le prove…

Per avere le idee ancora più chiare abbiamo chiesto poi a Enrico: Quali sono i veicoli che vanno per la maggiore?

Negli ultimi anni la richiesta dei basculanti prevale, complice anche il fatto che le famiglie sono meno numerose rispetto a gli anni ’80 o ’90; comunque i mansardati si mantengono tra primi posti della classifica. La medaglia di bronzo è per il van, scelto prevalentemente come compagno di viaggio da coppie giovani che amano l’avventura o coppie mature di camperisti che dopo l’esperienza dell’autocaravan valutano la praticità del camper puro.

Consiglio 2: ad ognuno il suo

Ad ognuno il suo possiamo quindi affermare.
Ebbene sì, esistono diverse tipologie di veicoli ricreazionali, indipendentemente da quale sarà la scelta un elemento che gli accomuna è senz’altro la possibilità di viaggiare e vivere in totale libertà senza vincoli di tempo. Potremmo risparmiare un po’ rispetto alla vacanza standard ma soprattutto potremmo fare ciò che vogliamo e in qualsiasi momento.

Ma quale è il veicolo che fa per noi? Mansardato, basculante o camper puro?
Le dimensioni contano e ne risente anche il prezzo.

Le dimensioni contano

Turismo sostenibile: scegliere i pannelli solari per il camperEbbene sì, le dimensioni contano… Dai 5 ai 7 metri c’è un ampio ventaglio di possibilità, per non parlare dell’altezza che può fare la differenza.

Uno dei primi impatti “mentali” che si ha con il camper e senza dubbio legato alle dimensioni. Siamo abituati alle misure delle nostre auto e quando ci sediamo alla guida di un camper la prospettiva cambia. Torniamo bambini per un attimo e ci sembra tutto così grande e difficile: come parcheggio questo affare? Non c’è specchietto retrovisore, come faccio con la retromarcia? e così via…

Il noleggiatore ci spiegherà che è solo questione di prendere le dovute misure, non è un’impresa impossibile, che oggi la tecnologia è stata applicata anche sui camper, quindi: sensori parcheggio e retrocamera garantiscono la sicurezza nelle manovre.

Dimensioni XL per chi non si accontenta

Il mansardato  prende il nome dalla sua caratteristica principale “la mansarda”, ossia uno spazio adibito a letto matrimoniale posto sopra la cabina guida.

Questa peculiarità strutturale lo rende ideale per gli equipaggi numerosi, i modelli a noleggio solitamente sono in grado di ospitare fino a 7 persone.
Considerate le sue dimensioni e una forma meno aerodinamica, il mansardato è generalmente consigliato per una vacanza più stanziale, ossia con soste più prolungate in un campeggio o in un’area di sosta camper.

Le dimensioni del mansardato richiedono delle accortezze e un pizzico di prudenza in più nella guida: maggiore attenzione ai sorpassi, cautela con condizioni climatiche caratterizzate da forti raffiche di vento e attenzione alle altezze quando ci troviamo ad oltrepassare strutture poco oltre i 3 mt (altezza esterna dei mansardati è generalmente di 3200 mt).

Contenuto non disponibile
Per vederlo accetta i cookies cliccando su "Accetto" nel banner

Pronto all’uso

Un alternativa al mansardato, senza rinunciare a comfort e notevoli capacità di stivaggio, è indubbiamente la famiglia dei basculanti. Al posto della mansarda abbiamo un letto basculante: tramite un semplice meccanismo elettrico il letto scende e la dinette si trasforma rapidamente per la notte, senza doverla fare e disfare mille volte. Maggiore flessibilità nell’utilizzo degli spazi e una zona living sempre pronta all’uso per accogliere nuovi e vecchi amici.

Questa tipologia è maggiormente “rassicurante” per i neofiti in termini di guidabilità sia per la miglior tenuta di stabilità dell’abitacolo che, grazie alla forma aereodinamica, per i consumi ridotti di carburante.
Ideale per equipaggi ridotti come la coppia o la famiglia di 3 persone.

T-Loft 591

Il super compatto: piccolo ma buono

Siete spiriti liberi amanti dell’avventura e del campeggio itinerante?

Il van o camper puro è il mezzo che fa per voi e ce ne sono per tutti i gusti: da 2 a 3 posti letti, versioni standard, letti basculanti o con tetto sollevabile che si trasforma il letto.
Complici le dimensioni compatte (possono arrivare anche sotto i 5 mt) sono ideali sia per vivere la città che per immergersi nella natura.
A livello di guidabilità sono simili ad una monovolume e possono rappresentare un giusto punto di partenza per prendere confidenza con l’abitar viaggiando. Parola d’ordine: portare con se l’essenziale.

Contenuto non disponibile
Per vederlo accetta i cookies cliccando su "Accetto" nel banner

Identikit del noleggiatore

Che tipo di noleggiatore sei?
Catalogare l’utente tipo che noleggia un camper è pressoché impossibile, e se anche lo fosse certamente salta fuori l’eccezione che confuta ogni nostra possibile teoria. Senza voler quindi dare una verità assoluta, ci piace riprendere alcuni dati “ufficiali” che nascono da un’indagine telefonica fatta su un campione di noleggiatori/concessionari sparsi sul territorio italiano. Da Nord a Sud ci confermano che:

  • Le principali richieste di noleggio si concentrano nel periodo estivo per trascorrere le vacanze in famiglia (60%), un viaggio romantico per la coppia che ama la natura o le città d’arte (30%) e gruppi di amici (10%) in cerca di divertimento
  • Il periodo estivo è quello che maggiormente fa nascere l’ispirazione dell’abitar viaggiando (80%) ma a differenza di quanto si pensi anche in inverno non mancano le richieste per i weekend in montagna o alla scoperta dei mercatini di Natale (20%)
  • Una percentuale marginale è legata ad esigenze lavorative (link Sanremo) o di svago
  • Oltre la metà sono neofiti e una buona parte noleggia per valutare l’acquisto
  • Le mete principali in Italia risultano essere il Salento in estate, Brennero e Dolomiti nel periodo invernale
  • Le destinazioni più apprezzate oltre i confini italiani si rivelano essere Francia, Germania, Olanda e Croazia.

Il viaggio nel noleggio continua…

Eh già, perché una volta trovato il buon noleggiatore e il veicolo adatto, altre domande ci vengono in mente: come valuto se il camper scelto è in buono stato o meno? Quali consigli posso chiedere al noleggiatore? Come mi comporto se qualcosa va storto?

Nella prossima puntata pillole tecniche per il noleggio e non solo…

Il Camperista
Scritto da
Il Camperista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *