Vannista… a chi? L’Identikit di chi sceglie il Van

Che sia la tipologia del momento, quella che presenta le maggiori novità di anno in anno, quella sempre più presente negli showroom, nelle fiere di settore e nell’area di sosta in cui ci fermiamo, non possono esserci più dubbi. Van, furgonato, furgone camperizzato, camper puro, chiamalo come vuoi: è lui il protagonista che ogni anno cresce nei volumi e nel mercato con percentuali fino a due cifre.
Cerchiamo di capirne meglio e scoprire quindi quali sono le novità della stagione.

Cosa c’è da sapere sul van

Il van, come noto, è un veicolo abitabile allestito all’interno della scocca di un furgone, senza che a questa vengano apportate modifiche.  L’unico intervento consentito è la coibentazione: più è isolato, migliore è il prodotto. Non a caso la qualità in questa tipologia di veicoli è data proprio da come viene realizzata la coibentazione: materiale usato, copertura di eventuali ponti termici, isolamento degli sportelli posteriori e laterali.

Una scrupolosa realizzazione e cura nell’assemblaggio rappresentano il secondo valore aggiunto per un van, perché di dimensioni ridotte e con una scocca composta dalle pareti del furgone. È questo il motivo per cui un van di qualità è quello prodotto da allestitori specializzati in linee produttive dedicate e appositamente strutturate.

 

Scegliere il van per 7 motivi

Il primo tra tutti è sicuramente questo: se amiamo viaggiare in piena libertà e totale autonomia. È un mood all’insegna dell’avventura.
Noi abbiamo proviato a fare una lista dei vantaggi di chi sceglie il van, a voi ne vengono in mente altri?

  1. La versatilità: il van è poco più di una monovolume, ottimo per una vacanza itinerante ma anche adatto all’uso quotidiano.
  2. Le dimensioni compatte: e quindi la facile manovrabilità, la stabilità, e possibilità di parcheggio nelle strade di città, nelle strade di montagna, verso mete più impegnative da raggiungere. Con un van si è liberi di viaggiare ovunque.
  3. La sicurezza: della scocca che risponde alle prerogative di sicurezza delle auto e quindi massima protezione per chi sta all’interno.
  4. Nessuna manutenzione della scocca originale, nessun problema si infiltrazioni, riparazioni alla carrozzeria più economiche rispetto ad un camper.
  5. Minori consumi (e maggiore velocità di crociera): se paragonato ad un camper grazie all’assetto automobilistico.
  6. Ideale per spostamenti rapidi: per chi non può concedersi lunghe vacanze è il veicolo adatto per i fine settimana, senza dover prevedere soste nei campeggi.
  7. Un veicolo discreto: in vacanza o per l’uso quotidiano, si “confonde” con i furgonati commerciali o le monovolume se non per qualche evidente e stilosa grafica esterna che lo caratterizza mantenendo sempre una certa sobrietà.

“Non posso proprio piacere a tutti”

…direbbe il van, se potesse parlare!
Infatti, sono tanti i vantaggi di scegliere un van quando se ne condividono i valori e le peculiarità. Ma non tutti  la pensano allo stesso modo. Bisogna valutare anche altri fattori: la compattezza può essere letta come ristrettezza, compromessi nel condividere gli spazi se ne devono fare, lo spazio per i bagagli è davvero limitato, a bordo è proprio difficile stare in più di tre persone nonostante alcuni modelli arrivino fino a 5 posti letto.

L’identikit del “vannista”

L'identikit del “vannista”

E tu, sei davvero un tipo da van o rappresenti la classica “eccezione”?
Catalogare l’utente tipo del van è pressoché impossibile, e se anche lo fosse certamente salta fuori l’eccezione che confuta ogni nostra possibile teoria. Senza voler quindi dare una verità assoluta, ci piace riprendere alcuni dati “ufficiali” che nascono da un’indagine di mercato svolta dal gruppo Trigano in Italia un paio di anni fa insieme all’istituto di ricerche Piepoli.

La ricerca è frutto di interviste telefoniche a clienti italiani possessori di van dei brand del gruppo Trigano e ci rivela alcune curiosità del cosiddetto “vannista” provando a definire un profilo tipo:

  • L’utente van ha per il 60% sotto i 60 anni, anche se sta aumentando la fetta dei più “senior”.
  • Solitamente viaggia in coppia (oltre 40%) e di lavoro fa l’impiegato (25%), il pensionato (20%), l’artigiano, commerciante o libero professionista (34%).
  • Oltre la metà, al momento dell’intervista, già possedeva un veicolo ricreazionale, solo il 30% vengono da un’esperienza precedente in van, mentre oltre il 60% viaggiavano in camper o motorhome.

Chi ha scelto il van dice che…

L'identikit del “vannista”

I motivi della scelta di un van rispetto ad una diversa tipologia di camper sono da ritrovare nelle peculiarità di questo mezzo: facilità di parcheggio (per il 100% degli intervistati è importante!), guidabilità e compattezza (99%), possibilità di utilizzo come seconda auto (76%), un design automobilistico che facilita vacanza più “discrete” (importante per oltre 60%).

Le abitudini di utilizzo

La ricerca ci fornisce anche alcune informazioni sull’utilizzo del van e sulle abitudini di viaggio. Non è poi vero che si viaggia proprio in due quando si legge che l’80% dei vannisti porta con sé i propri amici animali.
Una media di 16 viaggi all’anno (ma fa riflettere che il 15% se ne fa addirittura 30!) per circa 45/50 notti in vacanza.

E non stupisce che solo di rado (il 60%) l’utente van si ferma in campeggio: le dimensioni ridotte, la possibilità di girare e sostare in città, l’agilità negli spostamenti fanno del van il veicolo più idoneo a vacanze itineranti e in piena libertà.

Quale modello scegliere ?

A trovare una risposta possibile a questa domanda ci aiuta Roller Team, azienda leader italiana che da oltre 10 anni è specialista anche van che vengono prodotti in un’unità produttiva dedicata e specializzata in Abruzzo. Grazie all’esperienza maturata sul campo, i van Roller Team Livingstone sono prodotti di ottima qualità frutto di know how specifico, affidabili e funzionali dal prezzo vantaggioso e soluzioni innovative: una grande esperienza al servizio della progettazione e costruzione.

La gamma Livingstone propone 6 piante diverse in 2 versioni, Sport, per chi predilige la funzionalità e Prestige, dal design esclusivo con le migliori dotazioni, tutte di serie.

Abbiamo chiesto a Roller Team di consigliarci due modelli per guidarci in una nostra possibile scelta e la casa toscana ci ha proposto qui un classico in Italia in versione compatta Livingstone K2 Sport e una novità 2017 in anteprima esclusiva Livingtone 6 Prestige.

 

Livingstone K2 Sport 

Agile, essenziale per viaggiare in piena libertà, il modello K2 sa sorprenderti anche nella versione Sport, più essenziale: estremamente pratico e funzionale per una vacanza in piena autonomia o per un uso quotidiano.
Spazi interni ottimizzati, massima funzionalità, soluzioni intelligenti. Un veicolo compatto, lungo solo 5,4 m, con letto doppio posteriore e garage attrezzato e modulare grazie al letto sollevabile. Tante le soluzioni capaci di garantire il massimo stivaggio anche in uno spazio così ridotto come i pensili capienti, armadi spaziosi con profondità adatta alle grucce, cucina con cestoni e prolunga estraibile.

 


L’abitabilità interna è garantita da spazi e volumi concepiti per un’eccellente fruizione, i sedili girevoli della dinette, il lavabo scorrevole in toilette, il letto sollevabile, il tavolo asportabile. In meno di 5 metri e mezzo, 2 posti letto fissi e 1 trasformabile in dinette, piano cottura a due fuochi, toilette con doccia e dinette in grado di ospitare 4 persone.

 

Livingstone 6 Prestige

Novità 2017, un van dal design ricercato, in forme, colore e arredi tutti concepiti per la massima usabilità, funzionalità e comfort. È dotato di un’accessoristica completa di serie e il modello è particolarmente idoneo ad un uso invernale; inoltre è offerto nella versione tutto incluso che comprende: clima, doppio airbag, cruise control, gradino elettrico di accesso, fodere sedili, oscuranti cabina e zanzariera.

Lungo 5,9 metri, letti gemelli posteriori, dinette per 4 persone, cucina e piano cottura integrati a due fuochi, esclusiva e nuova toilette passante con doccia separata.
In particolare la doccia passante permette letti e dinette più grandi senza rinunciare alla praticità. Con piatto doccia in vetroresina e tre fori di scarico la doccia si separa dalla toilette e dalla zona giorno grazie a due porte scorrevoli. La toilette, con finestra, offre stivaggio dietro lo specchio e un razionale lavandino a ribalta. I letti posteriori, lunghi 1740×750 e 1900×620 mm, offrono sotto le reti a doghe ampio spazio di stivaggio e addirittura due mobili “asportabili” da utilizzare quando è maggiore la necessità di carico o da lasciare a casa per viaggi più “snelli”.

Su tutta la gamma Livingstone le soluzioni adottate in termini di isolamento determinano un vero e proprio valore aggiunto del prodotto: pareti, tetto, montanti, traverse e sportelli posteriori sono rivestiti totalmente in fibra di poliestere ricoperta da una pellicola di alluminio.
Grazie a queste tecnologie il van Roller team è adatto ad un uso estivo e invernale perché protetto contro gli agenti atmosferici, le temperature esterne, i rumori.

 

La gamma Roller Team Livingstone è distribuita in Italia attraverso concessionari selezionati ed esperti, in grado di offrire professionalità e competenza grazie a training continui di prodotto.
Per info e contatti è possibile anche rivolgersi anche direttamente all’azienda. 

 

 

Il Camperista
Scritto da
Il Camperista

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *