IDEE DI VIAGGIO. SALENTO: LU SULE, LU MARE, LU IENTU [puntata 2]

Abbiamo interrotto il racconto nel momento in cui Andrea ci stava introducendo la seconda parte del suo viaggio in Salento (1540 km in 9 giorni), direzione Santa Maria di Leuca.

Andrea continua il suo racconto:

Per raggiungere Santa Maria di Leuca percorremmo la strada costiera, con sosta lungo il tragitto a Santa Cesarea Terme per una veloce passeggiata in centro e alla grotta Zinzulusa. Vicino al paese di Tricase ammirammo la grandissima quercia Vallonea di circa 700 anni chiamata la “quercia dei 100 cavalieri”, che con la sua chioma copre una superficie di 700 m quadrati, e sostammo presso il ponte del Fiordo del Ciolo alto. Qui un profondo canalone ospita un antico camminamento, tutt’oggi percorribile, che porta a Gagliano del Capo.

Santa Maria di Leuca: Giorno 4

Arrivammo così al punto più a sud del nostro viaggio: Santa Maria di Leuca, dove visitammo la Basilica.
Per la notte ci sistemammo ai piedi della scalinata che conduce al Faro e alla Basilica vicino al Porto e dove, in estate, è possibile ammirare la cascata dell’acquedotto Pugliese. Il mattino seguente visitammo la Chiesa di Cristo Re e Punta Ristola per ammirare le ville signorili di epoche diverse.

Gallipoli: Giorno 6

Da Santa Maria di Leuca, sempre percorrendo la strada litoranea, ci dirigemmo a Gallipoli, con sosta per il pranzo a Torre S.Giovanni con vista mare.
A Gallipoli non fu possibile raggiungere il porto e il centro storico direttamente in camper, così ci sistemammo all’Area Attrezzata Torre Sabea (costo – 19 € a camper per 3 persone) ad un paio di km dal centro. L’area di sosta è servita da bus navetta (costo –  1€ a\r a persona ), raggiungere il centro è un attimo.
Raggiunta la città vecchia visitammo:  il Santuario di S. Maria del Canneto e la fontana greca, il Castello-Fortezza e la cattedrale di Sant’ Agata; godendo dei bellissimi panorami non potemmo fare a meno di gustare le pucce salentine (caratteristici panini molto farciti).


Da Gallipoli riprendemmo la strada in direzione Nord: S.Maria al Bagno, S. Caterina, Porto.Cesareo, Punta Prosciutto e Torre Colimena.
Ci regalammo un’esperienza veramente emozionante: tour in camper in mezzo agli animali nello Zoo Safari di Fasano, dove pernottammo (costo biglietto intero – 22.00 € e costo parcheggio camper – 2.50 €).  Le più simpatiche in assoluto furono le giraffe, che con il loro collo lungo entravano fin dentro l’abitacolo in cerca di cibo. Ci siamo divertiti tantissimo e solo questo vale il prezzo del biglietto!

Dopo pranzo riprendemmo la strada verso casa con tappa a Polignano e sosta nell’area Laruccia, con servizio navetta per raggiungere il centro (costo sosta –  15 € h24 e navetta 5€ a\r).
Polignano ha un centro storico formato da tante viuzze e una scogliera di tufo a strapiombo sul mare dove si possono ammirare le case e le innumerevoli grotte scavate nel tempo. Da qui raggiungemmo a piedi il famoso ponte Lama Monachilefacemmo tappa a Cala Incine la costa di fronte allo scoglio dell’eremita, un mini tour della costa da Manopoli al Santuario di San Vito (costo – 28 € x 2) e visita all’Abbazia di San Vito patrono di Polignano.
Se passate da Polignano dovete provare la gelateria di Mario Campanella, è una delle 5 gelaterie migliori d’Italia 🙂

Gallipoli: Giorno 8

Nel pomeriggio con un po’ di tristezza riprendemmo la strada di casa con sosta notturna a Petacciato Marina, in un parcheggio sul mare gratuito in bassa stagione e a pagamento in estate (al costo – 3 € al giorno è possibile solo la sosta).

 

Durante il viaggio verso casa facemmo il resoconto di questi 9 giorni in Salento, una sola parola: stupendi!

Costi e dettagli dell’itinerario:

Periodo: dal 18 aprile al 27 aprile 2014
Equipaggio: Andrea (47 anni), Enrica (46 anni) e Marco (17 anni)
Mezzo: Safariways Assuan o meglio conosciuto come Gigio Blu, su Ford 2000 benzina/gas  del 1991.
Tragitto/itinerario: Lecce, Otranto, Torre dell’ Orso, Gallipoli, lo Zoo di Fasano  e Polignano.
Km percorsi: 1540
Media Km/lt: 5,6
Spese Gas: 216 € per 273 lt
Spese Autostrada: 65 €
Spese per Soste: 57 €
Spese varie: 315 €

Periodo consigliato: da metà Giugno a metà di Luglio, quando questo paradiso non è ancora preso d’ assalto dal turismo di massa.

Il Camperista
Scritto da
Il Camperista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *