Diario di Viaggio: la Sicilia in camper

Mary e Sergio, amici storici della community de @IlCamperista, tornano a far parlare di se e questa volta lo fanno condividendo un bell itinerario in Sicilia a bordo del nuovissimo Magis 95XT. Sei pronto/a a partire seguendo le orme di Mary e Sergio? Chissà dove sono stati?

Abbiamo deciso iniziare il nostro tour siciliano partendo da Palermo, con imbarco dal porto di Genova, da li Marsala, Sciacca, Agrigento e Catania.

Palermo.

Palermo la città dai mille colori e sapori, un luogo in cui le civiltà del passato convivono e la rendono unica: greci, romani, arabi e normanni hanno lasciato le loro testimonianze tra palazzi, teatri e giardini in stile barocco o liberty…

Mary e Sergio hanno visitato Palermo appoggiandosi all’area di sosta Idea Vacanze (sorvegliata h24, al costo di 15€ – prezzo bassa stagione marzo/aprile). Sergio ci fa presente che la posizione dell’area di sosta è ottima per visitare la città, inoltre la gentilezza e cortesia del proprietario li ha piecevolmente stupiti “…ci ha permesso di noleggiare un taxi per visitare Palermo e Monreale e suggerito un ristorante “Il Delfino”, dove con solo 29 € abbiamo mangiato 8 antipasti, 3 primi e 2 secondi oltre al dolce e a vino a volontà!”


Marsala.

Marsala città di storia, vino, mare e patria del Marsala, vino liquoroso siciliano, offre molto a chi decide di visitarla.


Mary e Sergio si sono concessi un tour della città con degustazione e acquisto di alcune bottiglie di vino liquoroso con visita alle saline e ai mulini a vento della zona. Per la sosta hanno optato per un’area di sosta all’uscita del paese.

Sciacca.

Sciacca città marinara di grande bellezza è famosa per molti motivi: ceramica, carnevale, terme e…
La nostra coppia di camperisti prima di raggiungere la città si è concessa una visita alle rovine di Selinunte, una volta a Sciacca si sono fermati al porto per la sosta notturna. Sergio ci fa presente che “…nei pressi del molo c’è una pescheria con una grande quantità di pesce fresco, dove naturalmente abbiamo fatto rifornimento…”

Agrigento.

L’arrivo ad Agrigento è stato segnato dalla vista di panorami incredibili, una volta raggiunta la città le sorprese non sono finite: “…abbiamo sostato a Alba Chiara in un’area di sosta tra le più belle da noi visitate in tanti anni.”

L’area di sosta si trova a due passi dal mare ed è possibile richiedere, al proprietario del B&B, il servizio navetta per visitare  la Valle dei Templi senza dover spostare il camper.
Per gli amanti della buona tavola Sergio e Mary ci suggeriscono il ristorante Capriccio di Mare, dove:

“…leggendo il menù mi ha incuriosito un piatto chiamato Cotto, crudo, caldo, freddo” e  l’ho ordinato, più che un antipasto è un pranzo intero dove il pesce, i molluschi ed i crostacei la fanno da padrone. Una cosa veramente buonissima, e presentata in modo eccezionale!”

Marina di Ragusa e Lido di Noto.

Dopo le rovine di Agrigento l’equipaggio si è rilassato qualche giorno al mare, con sosta a Marina di Ragusa, Punta Cirigia e Lido di Noto. Tutte e tre le località balneari si distinguono per le discrete aree di sosta:
Marina di Ragusaarea di sosta comunale completa di lavello per il bucato, lavello per le stoviglie, doccia, carico e scarico dell’acqua e scambio libri. L’area, a offerta libera, è completamente cintata e custodita h24 e inclusa di elettricità a consumo.
Punta Ciriga –  area sosta camper gestita dal Corpo Volontari Salvamento a Mare.
Lido di Noto – area sosta Oasi Park a 15 € al giorno con possibilità di usufruire del servizio navetta per Noto,  Pachino e Portopalo di Capo Passero.

Catania e Etna.

Dalle spiagge alla montagna, dopo una visita alla bellissima Catania una gita sull’Etna è stata doverosa.
Catania
, situata ai piedi del Monte Etna, è una splendida città d’arte e esempio indiscusso del barocco siciliano e patrimonio Unesco. Il nostro equipaggio per visitare la città ha sostato in un’area sosta camper situata in un posteggio per camion sorvegliata h24 con la possibilità di usufruire della corrente elettrica e dello scarico WC pagando 10 € al giorno. Il giorno successivo si sono regalati una gita sull’Etna dove, una volta raggiunto il Rifugio Sapienza e per mezzo della funivia e dei fuoristrada, hanno raggiunto quota 2.940 m.s.l.; da qui la possibilità di ammirare “…un panorama magnifico”.

Sergio e Mary a conclusione del loro viaggio hanno deciso di tornare a Palermo passando all’interno dell’Isola, così da poter ammirare altri piccoli tesori di cui la Sicilia è ricca. Stiamo parlando di: San Nicola l’Arena e Cafelù.

Per la sosta ci suggeriscono l’area sosta camper di San Nicola l’Arena situata sul porticciolo, a due passi c’è un bar chiamato il Chioschetto che “…serve dei pranzi molto buoni a prezzi ottimi oltre a dei cannoli siciliani incredibilmente buoni.” Mentre a Cefalù si sono fermati in riva al mare al campeggio “Costa Ponente”.

Costi Traghetto per il periodo marzo / aprile:

– viaggio di andata 384€ comprensivo di “cabina amici a 4 zampe” interna, 3 adulti ed il nostro Magis 95 XT  (lunghezza fino a 7 metri e altezza fino a 3 mt)
– viaggio di ritorno 306€ comprensivo di “cabina amici a 4 zampe esterna, 2 adulti e il Magis 95 XT

Cosa ne pensi dell’itinerario di Mary e Sergio?
Se lo hai trovato interessante e di ispirazione per il tu prossimo viaggio fai come loro e scrivi a info@ilcamperista.it raccontandoci la tua esperienza a cavallo del tuo camper, sarà un piacere pubblicarlo sul nostro blog 🙂

Il bello del viaggio è poterlo raccontare

Il Camperista
Scritto da
Il Camperista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *