Turismo accessibile e disabilità in camper: come modificare un veicolo, viaggiare e stare bene [puntata 1]

Uno dei temi più delicati da affrontare è sicuramente quello legato alla salute dei viaggiatori. Le persone che fino ad oggi volevano viaggiare non potevano uscire di casa se non per una giornata e  trovano enormi difficoltà in strutture non idonee o poco accessibili. Di fatto, nonostante gli sforzi per aprire anche a loro le opportunità di movimento in città così come nelle mete turistiche, è spesso vietato ai disabili sentirsi liberi da barriere architettoniche.

Purtroppo esiste anche una parte delle popolazione dei camperisti che, per vari motivi, ha bisogno di apportare delle modifiche al proprio veicolo per poter godere, al pari di chiunque altro, della bellezza di un viaggio in libertà e all’aria aperta. In perfetta linea con queste esigenze, esistono concessionarie specializzate nel settore disabili, sia autosufficienti che non, che realizzando mezzi di qualunque dimensione adatti ad ogni tipo di disabilità: è su questo, oggi, che vogliamo dedicare un approfondimento.

Al giorno d’oggi le aziende che producono camper speciali per persone diversamente abili sono poche e a volte anche molto costose: basta fare una rapida ricerca su internet per rendersene conto. Manca anche un’adeguata informazione che possa dare al camperista delle indicazioni utili al suo orientamento nel momento in cui stia valutando di fare degli interventi straordinari al proprio camper.

Il problema dei costi, comunque, è sempre più legato al costo orario di produzione e alla particolare tipologia di realizzazione artigianale di questi veicoli che, appunto, non vengono prodotti in serie rispetto a una disabilità.
In questo senso, vogliamo darvi indicazioni anche a proposito di concessionari di nostra fiducia che si occupano di questa problematica. 

Come rendere accessibile un camper i diversamente abili: accortezze agli esterni e agli interni del veicolo

Premessa necessaria all’argomento è che la disabilità a cui ci riferiamo in questo articolo è quella di tipo motorio: non vogliamo generalizzare e speriamo, invece, di poter contribuire alla consapevolezza di molti camperisti che hanno il desiderio di viaggiare portando con sé un parente o un amico che necessita di qualche accortezza in più per essere ospitato adeguatamente.

Se infatti portiamo in viaggio con noi una persona con disabilità motorie serve che esternamente al camper vi siano due cose:

1) la porta larga 90cm per il passaggio della carrozzina
2) la pedana idraulica semiautomatica, robusta e funzionale.

disabilità in camper

Gli interni, invece, dovranno essere personalizzati in base al tipo di disabilità specifico del nostro ospite.
Sarà fondamentale avere il corridoio ampio per poter permettere il passaggio e il movimento dell’utente, così come il bagno che sarà completamente riadattato negli spazi e negli accessori.

disabilità in camper

Ad esempio, il lavandino andrà montato ad altezza adeguata, il wc avrà dei maniglioni per il trasferimento dalla carrozzina, il piatto doccia dovrà essere più largo.

Schermata 10-2457689 alle 16.01.28

Per quanto riguarda il volante, molti utenti decidono di far montare dei comandi particolari come un accelleratore a cerchiello o un freno a lungo braccio a seconda dei movimenti che permette effettivamente la disabilità di cui il viaggiatore è portatore.

Turismo accessibile e disabilità in camper: viaggiare per stare bene

Ci sono, infine, anche soluzioni per i diversamente abili non autosufficienti per i quali è necessario rendere il veicolo adatto ad altri tipi di esigenza, montando ad esempio dei sollevatori a soffitto con binario, per poter spostare il disabile all’interno del veicolo senza aiuto di più persone, o montando dei letti con movimenti elettrici.

Schermata 10-2457689 alle 16.01.41

I servizi e la testimonianza di Caravan Camper Service

Ma come allestire, quindi, il camper per una famiglia che viaggia con un disabile a bordo? Ce lo spiega un concessionario specializzato, Caravan Camper Service di Modena, per voce della responsabile customer care, Cinzia.

Caravan Camper Service

Di cosa si occupa e dove si trova la vostra azienda?
“Lavoriamo nel settore camper da oltre 35  anni, l’azienda si trova a Modena in via G. Dalton 20 “.
Quali servizi è possibile trovare presso la sua azienda per chi, come le famiglie dei camperisti con disabilità, ha bisogno di maggiori attenzioni?
“Offriamo un servizio di assistenza tecnica a 360° su camper e caravan, riparazioni, noleggio e vendita camper.
Essendo particolarmente specializzati nella assistenza, abbiamo nel tempo effettuato modifiche su camper per famiglie con disabili”.

Quali sono le modifiche che si possono fare ai camper per permettere ai diversamente abili di poter viaggiare?
“Le più richieste sono: sostituzione della porta con una più larga, ampliamento della zona bagno, sistemi di carico nel vano garage di carrozzine per disabili, riposizionamento interno dei mobili e modifica letti per ampliare la zona giorno e rendere più agevole la zona notte”.

Quali sono gli accessori più utilizzati in questo caso? O che lei consiglierebbe?
“Cerchiamo (dove possibile)  di realizzare le trasformazioni con prodotti  non esclusivi in quanto le strutture  specifiche per i diversamente abili hanno costi molto elevati che a nostro parere non sono giustificati.
Chiaramente ogni camper, avendo disposizioni diverse, va valutato di volta in volta anche in funzione delle esigenze della famiglia, come nel caso della trasformazione di un RIVIERA GARAGE XT (un semintegrale con basculante) circa 2 anni fa per Massimiliano, un nostro cliente”.

 

 

Il Camperista
Scritto da
Il Camperista

2 Commenti

  • Salve, felice di aver trovato qualcuno che si occupa di queste modifiche e sono interessata ad avere informazioni a riguardo della pedana idraulica, preciso che io non riesco a fare le scale ma posso rimanere in piedi pertanto non è necessario allargare la porta del camper per far passare la carrozzina. grazie!

    • Ciao Sonia,

      ci fa piacere sapere che l’articolo ti è stato utile.
      Nelle prossime settimane pubblicheremo ulteriori approfondimenti sull’argomento, seguici e non esitare a scrivere.
      Siamo felici di poterti aiutare 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *